Pinibook

Menu

Fugge dalla comunità “Scoreggiatori anonimi” di Roma: ricercata dai Carabinieri

 FAI QUESTO SCHERZO



Roma – Risulta attualmente essere la latitante numero uno in Italia, Maria Rossi, donna molto tranquilla secondo gli amici, ma con un passato alle spalle di fatto turbolento. L’allarme è scattato intorno alle 22:00 di ieri quando in seno ad una terapia di gruppo, la Rossi sarebbe mancata all’appello.

Gli indizi non lasciano alcun dubbio sull’allontanamento volontario della Rossi. In una lettera lasciata sul letto della propria camera, all’interno della comunità, Maria Rossi si sarebbe detta stanco di continuare le terapie di gruppo, volte a reprimere le sue doti.

“Non voglio più trattenere le scoregge” sarebbe il rammaricante messaggio che la Rossi ha lasciato ad amici e parenti. E gli amici e parenti sono stati proprio coloro che avrebbero convinto Maria ad avvicinarsi alla succitata comunità di recupero, dopo l’ultimo attacco fatale sferrato durante una celebrazione eucaristica.

“Quel giorno ci trovavamo tutti in chiesa per festeggiare un battesimo” ha raccontato un’amica ai microfoni di Pinibook. “Maria, dapprima ha iniziato a grattarsi l’ano, poi è passata a scoreggiare come una pazza, era incontenibile. Il parroco ha subito pensato ad una possessione demoniaca e si è catapultato su di lei per cercare di esorcizzarla. Si è messa a cavalcioni sul suo stomaco, bagnandola con acqua Santa. Vidi Maria cambiare completamente espressione: il suo volto non era più imbarazzato, ma pieno di rabbia e dolore. Le vene del suo volto iniziarono a gonfiarsi e il suo viso diventò rosso fuoco. Dopo appena 10 secondi uscì una terribile onda dal suo deretano. La puzza era tremenda e gli invitati al battesimo scapparono tutti. E’ da quel giorno – ha concluso l’amica di Maria – che abbiamo deciso di guidarla verso una comunità di recupero”.

Ma Maria non ha mai voluto fare terapia di gruppo. Anche all’interno della comunità “Scoreggiatori anonimi” di Roma, scarse erano le sue partecipazioni ai tavoli tecnici. “Non amava trattenere le scoregge, dovevamo sorvegliarla anche la notte” ha confessato Anna Lercia, titolare della struttura.

Intanto, l’attenzione degli inquirenti si sta spostando sugli ambienti malsani di Roma, dove i pusher di legumi ormai controllano interi quartieri. “Togliete quella telecamera, qui non potete riprendere” ha affermato perentorio uno spacciatore.

Quello dello spaccio dei legumi è ormai diventato un problema che attanaglia molte città italiane e
che, in poche ore dall’assunzione di tali sostanze, trasforma giovani e meno giovani in veri e propri mostri, capaci di radere al suolo intere nazioni. Per tale motivo, la caccia alla latitante numero uno in Italia, Maria Rossi, non si fermerà. Chiunque ne abbia notizia, o vuole essere di aiuto alle indagini, può incollare questo messaggio sulla propria bacheca.



 CONDIVIDI

Il contenuto di questa pagina è una falsa-notizia. Le immagini sono state tratte da internet e non fanno alcun riferimento all'articolo in oggetto. Il protagonista dell’articolo è vittima di uno scherzo. Se sei la persona interessata e vuoi rimuovere la pagina faccelo sapere tramite l'apposito form di segnalazione. In alternativa, ti preghiamo di attendere 7 giorni affinchè questa pagina venga automaticamente eliminata dai nostri sistemi. Buon scherzo, Pinibook.

 Fai questo scherzo ad un amico 



oppure compila il modulo sottostante






  Ho letto l'informativa sulla Privacy e accetto il trattamento dei dati personali

Fai questo scherzo ad un amico  

COMMENTA

Il sito PINIBOOK.COM raccoglie una serie di articoli personalizzabili ideati ad hoc per intrattenere l’utente. L’intento è quello di creare “scherzi” personalizzati da condividere sui maggiori social networks. Il sito non dispone di una testata giornalistica a tutti gli effetti ed ha unica ed esclusiva finalità di intrattenimento. Sul sito sono presenti annunci pubblicitari, anche se posizionati in modalità poco invasiva per l’user experience. Il contenuto dei test può fare riferimento a fatti e/o persone in modo totalmente casuale e, talvolta le vicende descritte sono verosimili. Il sito non presenta contenuti per adulti, è infatti pensato per ogni targhet di utenza. I contenuti degli articoli possono affrontare salute e benessere, integratori e supplementi alimentari, accessori per palestra e fitness, strategie dietetiche e dimagranti, accessori per la casa ed il giardinaggio, consigli per acquisti online, buoni sconto nei migliori e-commerce, strategie di trading online sicure sulle migliori piattaforme, nozioni bancarie base in campo finanziario per investire denaro nel modo ottimale, iscrizioni a forex per grandi guadagni con conoscenza approfondita delle opzioni binarie e del trading. Vi auguriamo una buona permanenza sul nostro sito. Per informazioni e segnalazioni potete contattarci senza alcun problema alla e-mail seguente: info@wzeta.it Grazie!